Uscita a Paneveggio

I giorni 6, 7 e 8 Maggio le classi prime della nostra scuola media, tranne la prima E, sono partite per una favolosa uscita di tre giorni a Bellamonte.

Tutti gli allievi hanno soggiornato all’Albergo Antico, nel quale hanno pranzato, cenato e fatto colazione con cibi davvero ottimi.

Appena arrivati, sono andati a fare una passeggiata in mezzo al bosco, caratterizzato soprattutto da piante di abete rosso. Hanno oltrepassato un torrente impetuoso su un ponte fatto con assi di legno e protetto ai lati da funi di acciaio; infine sono andati a vedere i cervi, che erano all’interno di un ampio recinto con il bosco in fondo ad esso. All’inizio gli animali si erano spaventati, ma dopo poco si sono calmati e accovacciati davanti ai ragazzi che hanno sfruttato l’occasione per fare numerose foto e filmati.

Il secondo giorno i professori ci hanno portati in autobus fino al passo Rolle e da qui, a piedi, fino alla baita Segantini. Il prof Spolaor, che conosceva bene il posto, ha dato del luogo un’interessante spiegazione storica.

Il panorama, sui 2200 metri, era straordinario e non c’erano nubi; un sole cocente rendeva possibile la vista delle montagne a 360 gradi. Alcuni ragazzi non si erano messi la crema solare, nemmeno il cappellino, e sono tornati scottati.

Nella discesa tutti, allievi e docenti, hanno pranzato (al sacco) all’esterno di un rifugio che in questa stagione era chiuso. Poi sono tornati in albergo.

Il terzo e ultimo giorno la scolaresca si è recata al Rifugio Fuciade, dove ha pranzato. Quindi ha proseguito per Moena, dove ha consumato un gelato e si è recata al museo della Grande Guerra.

Il museo si è rivelato interessante, ma alcune foto si sono dimostrate crude, lasciando però capire veramente cos’è una guerra.

Dopo questa interessante visita il ritorno a casa, tutti stanchi ma soddisfatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.