Dipartimento Arte e Natura

Prof. Giovanni Tiveron
Arch. Mara Zanata
Prof. Roberto Grigolo 

Guardando un paesaggio dovremmo ricordare che l’ansa di un corso d’acqua, il profilo di una montagna, il dorso di una collina sono il risultato di un delicato equilibrio che la natura ha realizzato in milioni di anni.

LandArt-03Sappiamo che il rapporto fra l’uomo e la natura si è molto modificato nel corso del tempo e che l’uomo, da sempre, trasforma l’ambiente in cui vive, a volte anche in maniera radicale. Non sempre queste trasformazioni sono state positive, tanto che oggi la Terra subisce gravi conseguenze dovute agli interventi e alle attività umane: pensiamo all’inquinamento, al trattamento dei rifiuti, ai problemi legati alla conservazione delle specie animali e vegetali.

La capacità di leggere la realtà locale consente di educarci al rispetto del patrimonio ambientale, ereditato da chi ci ha preceduto, e ci abitua a condividere con gli altri le azioni di salvaguardia e tutela. Non dimentichiamo che l’articolo 9 della nostra Costituzione afferma: «la Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione».

Alla fine degli anni cinquanta del Novecento molti artisti propongono riti collettivi, definiti happening, alcuni deiLandArt-01
quali con profonde motivazioni ecologiste. A cogliere il nesso fra arte e ambiente sono stati in particolare alcuni artisti e gruppi giapponesi che hanno realizzato opere ed eventi che esprimono la sensibilità tipica della cultura orientale verso il legame tra uomo e natura. L’evento realizzato in Giappone nel 1970 dal gruppo Gun consiste in un intervento eseguito direttamente nella natura: un chilometro quadrato di ambiente innevato è stato “colorato” e reinventato fino a trasformarsi in una sorta di enorme tela.

In quegli stessi anni cinquanta e con le stesse motivazioni nacque la Land art (o arte del territorio). Questa corrente trovò impulso da una sentita esigenza ecologista, ma anche dalla volontà dell’uomo di riconquistare un rapporto con la natura, compromesso dalla civiltà industrializzata. Con la Land art l’ambiente naturale diventa protagonista assoluto dell’opera.

LandArt-02Gli artisti della Land art ci portano a riflettere sui rapporti ormai stravolti tra uomo e
natura; essi di solito intervengono in modo temporaneo sul paesaggio oppure creano atmosfere suggestive utilizzando in ambienti chiusi frammenti di elementi naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.